Opportunità riservata a PMI con:

  • fatturato estero  pari ad almeno il 20% del fatturato aziendale totale, oppure pari ad almeno il 10% del fatturato aziendale dell’ultimo bilancio depositato
  • progetti di Transizione Digitale

Il Bando Transizione Digitale ed Ecologica pubblicato da SIMEST prevede un contributo a fondo perduto, dal 25% al 40% delle spese ammesse, abbinato ad un finanziamento agevolato per progetti che hanno, per almeno metà del budget, spese relative a:

  • investimenti e formazione legate all’industria 4.0
  • integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali
  • realizzazione/ammodernamento di modelli organizzativi e gestionali in ottica digitale
  • investimenti in attrezzature tecnologiche, programmi informatici e contenuti digitali
  • consulenze in ambito digitale
  • disaster recovery e business continuity
  • blockchain (esclusivamente per la notarizzazione dei processi produttivi e gestionali aziendali)

NB: La parte rimanente del progetto dovrà riguardare spese per la sostenibilità in Italia (es. efficientamento energetico, idrico, mitigazione impatti climatici, ecc.), l’internazionalizzazione (es. investimenti per singole strutture commerciali in paesi esteri, consulenze per l’internazionalizzazione, spese promozionali e per eventi internazionali in Italia e all’estero ecc.) o spese per valutazioni/certificazioni ambientali inerenti il finanziamento.


Confindustria Toscana Servizi è a disposizione con il suo Team di esperti per aiutarti a partecipare

Per maggiori informazioni contattaci entro il 15 ottobre:

Paolo Vecchi:

p.vecchi@confindustriatoscanervizi.it

Tel. 055-2989566 – Cell. 337-1090409 – Skype: cts_vecchi



Condividi: