Sei in:

AQUA - Scuola dei Mestieri della Nautica

5 Febbraio 2013
Bando: Gara di Appalto - Provincia di Livorno  |  Tematica: Qualificazione continua imprese Comparto Nautico
AQUA è un progetto finanziato dalla Provincia di Livorno con risorse del POR Ob. 2 FSE 2007- 2013, realizzato da Confindustria Toscana Servizi, in Associazione Temporanea di Impresa con CNA Servizi di Livorno, SMILE Toscana, ENFAP-UIL Toscana, IAL CISL Toscana, con il sostegno di Confindustria Livorno. Il progetto AQUA ha lo scopo di sperimentare azioni che conducano alla creazione di una "Scuola Permanente dei Mestieri della Nautica" che rappresenti un punto di riferimento per riqualificare e rendere più competitive le imprese del Comparto Nautico toscano. Il Piano formativo del progetto AQUA nasce con la finalità di assecondare i processi d’innovazione e sviluppo nel comparto della nautica da diporto. L’obiettivo è quello di accompagnare e supportare le risorse umane e le imprese affinché possano fornire al mercato risposte concrete e puntuali. 
Nell’ambito del progetto verranno anche sperimentate con le imprese modelli organizzativi tesi ad ottimizzare i rapporti di filiera, le procedure di lavoro e di gestione in un’ottica di qualità totale... continua a leggere la brochure di AQUA

 

LEGGI LA RASSEGNA STAMPA DEL PROGETTO AQUA

 


NEWS: con il progetto AQUA nasce a Livorno la prima Rete d’Impresa tra le aziende della filiera nautica


 

 

 

 

 

    


 

Il progetto


 

Project Manager

Maurizio Campanai

Email: campanai@interfree.it

 

Responsabile Progetto - Confindustria Toscana Servizi

Nicola Mione
E-mail: n.mione@confindustriatoscanaservizi.it
tel. 055 2989559 cell. 331 6886355 skype: cts_mione

 

 

Per maggiori informazioni potete anche contattarci utilizzando il modulo che trovate di seguito

 

 

La rete Azimut e AQUA sul Sole 24 Ore Centro Nord

 

 


 

In questa sezione potete trovare analisi di settore e le opportunità di mercato:

 

Leggi l'ultimo rapporto di UCINA sulla nautica in Italia

 

Nell'ambito del convegno YARE è stata presentata una ricerca congiunta, realizzata da Confindustria Toscana, Monte dei Paschi di Siena, Unioncamere Toscana e Ance Toscana.La ricerca si articola nell'analisi del contesto internazionale e nazionale del settore della nautica con una focalizzazione sul territorio toscano e quindi sul distretto di Viareggio. Leggi tutto...

 


SITI DELLA NAUTICA

www.bolina.it

www.nautica.it

www.nauticexpo.it: Il Salone Virtuale della Nautica e del Settore Navale

www.nauticitaly.it

www.saily.it

www.tripesce29b.it

 


GLI EVENTI

 

CALENDARIO FIERE

 

  


 

LEGGI IL CANALE TEMATICO DELLA NAUTICA

 

 

 

 

 

 

TUTTI I CORSI SONO TEMINATI

 

 
Il 15 maggio 2012 si è concluso con gli esami finali per 8 allievi il Corso Montaggio e manutenzione delle componenti di uno scafo.
 
Il corso iniziato il 01 marzo 2012 prevedeva 270 ore di formazione, con 46 ore di attività d’aula a Livorno, 64 ore di esercitazione pratica a Rosignano Solvay in strutture attrezzate e 160 ore di stage (1 mese circa) in aziende operanti nella provincia di Livorno. 
 

Archivio

 

 
 
 
AQUA HA INCONTRATO LE SCUOLE DEL TERRITORIO LIVORNESE

SCARICA IL CALENDARIO DEGLI INCONTRI

 

 

 
Il 15 marzo 2012 si è concluso con gli esami finali per 12 allievi il Corso di Qualifica per “TECNICO DEL CONTROLLO DELLA QUALITA” NEL SETTORE NAUTICO
Il corso era iniziato il 26 aprile 2011.
 
CONTATTECI SE SIETE INTERESSATI AL PROFILO FORMATO
GIA' SEI ALLIEVI HANNO INIZIATO UNA COLLABORAZIONE CON LE AZIENDE
DOVE HANNO SVOLTO LO STAGE
 
Archivio
 
 



 

Il quarto corso sulla sicurezza previsto dal Progetto AQUA – Scuola dei mestieri della Nautica – della durata di 12 ore, si è svolto dal 08-05-12 al 23-05-12 presso la sede di Azimut Benetti a Livorno

 


 

Il terzo corso sulla sicurezza previsto dal Progetto AQUA – Scuola dei mestieri della Nautica – della durata di 12 ore, si è svolto dal 01-03-12 al 16-03-12 presso la sede di Azimut Benetti a Livorno 

 


 

Il secondo corso sulla sicurezza previsto dal Progetto AQUA – Scuola dei mestieri della Nautica – della durata di 12 ore, si è svolto dal 29-11-11 al 13-12-11 presso CNA Servizi via M.L.King 15, 57100 Livorno

 



Il secondo corso di Cultura d'Impresa previsto dal Progetto AQUA – Scuola dei mestieri della Nautica – della durata di 12 ore, si è svolto presso CNA Servizi via M.L.King 15, 57100 Livorno nelle seguenti giornate

 
24 marzo 2011 dalle 9:00 alle 13.00 
04 aprile 2011 dalle 9:00 alle 18:00 - pausa 13.00-14.00



 

Il primo corso di formazione in ambito di sicurezza rivolto agli occupati, previsto dal Progetto AQUA – Scuola dei mestieri della Nautica –  della durata di 12 ore, è stato svolto nelle seguenti giornate presso l’aula didattica (primo piano, torre NORD) messa a disposizione all’interno di Azimut-Benetti S.p.A., in via Edda Fagni, 1 :

 
24 febbraio  dalle 9:00 alle 16:00 (pausa dalle 13:00 alle 14:00)
3 marzo  dalle 9:00 alle 16:00 (pausa dalle 13:00 alle 14:00)
 
Il corso in oggetto ha trattato le problematiche relative alla sicurezza nella nautica ed è stato rivolto prevalentemente a titolari, dirigenti, responsabili della sicurezza, responsabili di cantiere.
 
In allegato potete trovare il programma del corso
 

 
Il primo corso di Cultura d'Impresa previsto dal Progetto AQUA – Scuola dei mestieri della Nautica –  della durata di 12 ore, è stato svolto presso l’auditorium di Confindustria Livorno, in via Roma 54 a Livorno:
 
18 novembre dalle 9:00 alle 16:30 (pausa dalle 13:00 alle 14:30)
23 novembre dalle 9:00 alle 16:30 (pausa dalle 13:00 alle 14:30)
 
Il corso in oggetto ha trattato i nuovi modelli di qualità di filiera nella nautica ed è stato rivolto prevalentemente a titolari, dirigenti, responsabili della contrattualistica, responsabili di gestione delle commesse.
 
 

 

 

 


SCARICA I DOCUMENTI SVILUPPATI


 

 

In questa sezione sarà affronatato il tema della definizione di un MODELLO di FILIERA nella NAUTICA che abbia la caratteristica di essere di QUALITA’ e SOSTENIBILE.

 

Il focus del modello è il rapporto tra le aziende nella filiera allo scopo di ottimizzare i tempi, ridurre gli sprechi nella comunicazione e ridurre gli errori dovuti alla comunicazione, oltreché al modello di qualità del prodotto associabile alla competenza delle risorse coinvolte. Il modello sarà sostenibile nel senso che ci sarà un confronto con le imprese della fornitura e saranno sperimentate le modalità operative già nell’ambito del progetto AQUA.

 

Lo scopo è creare un livello minimo di competenza omogeneo su tutta la filiera nautica sia da un punto di vista organizzativo nella gestione d’impresa, che da un punto di vista produttivo nella competenza e la specializzazione sulle lavorazioni.
Omogeneizzare il livello base di competenza su tutta la filiera porta ad aumento dell’efficienza dei processi e dell’efficacia delle azioni di miglioramento.
Il modello proposto interessa allo stesso modo Cantieri e Fornitori sul presupposto che, essendo entrambi realtà industriali che realizzano e vendono un prodotto finito, come tali richiedono la presenza di standard organizzativi e gestionali in grado di garantire la qualità del prodotto e del servizio. Standard industriali che devono essere mantenuti nel tempo mediante un adeguato processo formativo orientato sia sulla gestione d’impresa che sulla formazione specifica dei mestieri.
 
I Cantieri e i Fornitori (sia di servizio che di prodotto) dovranno quindi sviluppare al loro interno competenze specifiche volte sia a far crescere e consolidare il reciproco rapporto nella gestione dei processi produttivi, che a perseguire percorsi indipendenti di miglioramento che possano aprire sia dal lato Cantiere che da quello Fornitore, nuovi scenari di mercato.
 
Crescere e consolidare i reciproci rapporti significa portare Cantieri e Fornitori a standard industriali in grado di assicurare alle parti il rispetto dei tempi, dei costi e della qualità definita garantendo la giusta competenza sulle lavorazioni che portano al prodotto finale.
 
Perseguire percorsi indipendenti di miglioramento significa portare all’interno dei Cantieri e dei Fornitori una cultura d’impresa mirata all’implementazione di tutti gli aspetti industriali oggi non approfonditi e non sviluppati a causa della radicata indole artigianale che ha caratterizzato al nautica negli ultimi venti anni
 
Grazie a tale evoluzione la Filiera Nautica Toscana sarà composta da più aziende specializzate in grado di fornire ai Cantieri gli standard di prodotto e servizio richiesti. L’abbattimento delle inefficienze porterà ad una forte riduzione delle perdite e l’aumento del livello globale di qualità e industrializzazione aumenterà la competitività di Cantieri e Fornitori sul mercato.

 

  • Per visualizzare questo contenuto occorre accettare i cookie

  • Per visualizzare questo contenuto occorre accettare i cookie

Richiesta informazioni e commenti

Per visualizzare questo contenuto occorre accettare i cookie

Login utente
Community Community

Clicca qui per partecipare alle community di Confindustria Toscana Servizi

Calendario
«  

Febbraio 2017

  »
L M M G V S D
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
 
 
 
 
 
I prossimi appuntamenti
Ultimi contenuti
 IoTMatch - International Business Maker @ SIdO 2017 Connect with IoT industry leaders and startups from Europe and abroad !   Enterprise Europe Network invites you to the “...
Questo mese invece della classica newsletter condividiamo un documento in allegato nel quale oltre ai finanziamenti attivi ad oggi da parte della Regione Toscana, trovate anche una serie di...
Ultimi commenti
Inserito in "MEPA: Le informazioni necessarie per l'iscrizione e l'abilitazione" da Francesco R
Inserito in "MEPA: Le informazioni necessarie per l'iscrizione e l'abilitazione" da manusimp di alfio salamone
Sei in: